Come Scrivere Sul Sito Del Tuo B&BPer Attirare Più Clienti

Scrivere testi e contenuti che siano utili, ma anche accattivanti non è per niente facile. Tra l’altro, l’enorme concorrenza che c’è e l’amplissima offerta turistica rendono tutto questo un’impresa veramente ardua.

Secondo me, vale la pena di sforzarsi e di creare dei contenuti che possano stupire i potenziali ospiti che visitano il sito web del tuo B&B.

Già… però come si fa?

Ho trovato un articolo che fornisce sei consigli utilissimi per scrivere dei testi efficaci per il sito del tuo Bed and Breakfast:

1. L’importanza del titolo

Sembrano essere molto efficaci le formule che presuppongono un elenco di consigli o indicazioni all’interno, come “le 5 cose che dovresti sapere prima di visitare Gallipoli” oppure “6 motivi per i quali dovresti scegliere il Molise per le tue vacanze” e così via. Senza dimenticare le parole “risparmio” e “convenienza”, molto amate dai lettori, soprattutto di questi tempi.

2. Originalità

Dovete aggiungere al testo quel particolare in più, quella originale chiave di lettura in grado di lasciare il segno.

Io personalmente cerco sempre di introdurre una curiosità sul posto che in pochi conoscono, imposto magari il testo in chiave leggera e ironica, come se mi rivolgessi ad un amico e non ad un lettore sconosciuto.

3. Poesia e praticità

La prima vi servirà per coinvolgere il lettore, trascinarlo piacevolmente nell’atmosfera dei borghi che non conosce (…) Allo stesso tempo però è necessario anche corredare il testo di informazioni pratiche. Link, numeri di telefono, indirizzi email, aggiungete tutto quello che all’atto pratico può essere utile, dal numero del museo a quello del b&b, dagli orari di apertura e chiusura al contatto email della pro loco locale e così via.

4. Esperienze personali

La carta vincente per quanto riguarda la persuasione nei testi turistici, sta soprattutto nel poter parlare di esperienze personali. Queste infatti, di fronte agli occhi del lettore, hanno un valore certamente superiore poiché basate su esperienze dirette.

Marcello Cosa: In effetti, l’autrice di questo bell’articolo ha ragione. Concordo pienamente sul fatto che la condivisione di esperienze personali coinvolge emotivamente chi sta leggendo, facendolo sognare… magari di fare una vacanza proprio nel tuo B&B.

Ma c’è un altro suggerimnto che voglio darti: il “protagonista” dell’esperienza personale non devi essere necessariamente tu.

Potresti “usare” le esperienze di chi è già stato ospite nella tua struttura, prendendo spunto da una conversazione avuta con uno o più dei tuoi ospiti, dalle recensioni che ti hanno scritto o dai commenti fatti sulla tua pagina Facebook.

Inoltre, potresti “corredare” l’articolo che stai scrivendo con alcuni contenuti originali come ad esempio le frasi più importanti dette o scritte dai tuoi ospiti, trasformate in blocchi di testo a forma di immagine.

Ecco un esempio:

Esempio di Contenuto WOW

Puoi facilmente realizzare questo tipo di contenuto con il servizio ReciteThis.com, del quale puoi trovare la spiegazione del “come si fa” su questa pagina: Come Sfruttare le Recensioni degli Ospiti

5. L’occhio vuole la sua parte

L’impatto visivo è di fondamentale importanza per chi non conosce i posti che state descrivendo ed è il modo migliore per catturare l’attenzione del vostro target di riferimento.

6. Offerte e promozioni

Via libera alle offerte e alle promozioni, che consentono di migliorare la visibilità del sito di riferimento soprattutto nel caso delle strutture ricettive. Se invece avete un blog, potete magari concordare con una struttura un piccolo sconto per un certo numero di lettori, ne otterrete entrambi dei benefici.

Marcello Cosa: Non posso che fare i complimenti a Sara Carriero, autrice di questo interessante e altrettanto utile articolo.

Lettura consigliata: 10/10

[divider]
[divider]
Fonte: Conquistare il lettore con le parole: la persuasione nei testi dedicati al turismo

Photo credit: bit.ly/12oXaXO

Ti è piaciuto questo articolo? Clicca “Mi piace” qui sotto!

[divider]

Lascia un commento