Come Superare la Timidezza con Una Ragazza

Sei intelligente, sensibile, simpatico, tutto sommato piacente eppure il tuo amico, meno brillante di te, ha sempre successo quando si tratta di attaccare bottone con le ragazze e fare nuove conoscenze, mentre tu resti bloccato a guardare?

Tutte le migliori qualità servono a poco quando entra in campo la timidezza.

Esistono tuttavia delle strategie per superare questo ostacolo; al termine di questo articolo, saprai come superare la timidezza con una ragazza.

Il primo passo da affrontare è capire cosa sia la timidezza. La timidezza è l’incapacità di rispondere in maniera adeguata ai contesti della vita sociale.

Una persona timida spesso teme il giudizio altrui e il fallimento, diventa impacciata nell’affrontare le altre persone fino ad esitare e desistere.

Il tuo amico socievole non è una persona che non sbaglia mai, è una persona a cui importa poco di sbagliare e questo, per assurdo, lo fa apparire più sicuro di sé.

Le persone sicure di sé (o che sembrano tali), trasmettono più fiducia e ottengono feedback positivi. E se poi il tuo amico fa qualche stupidaggine, siamo pronti a scommettere che sia il primo a riderci sopra.

Le persone che ridono abbattono le difese altrui, creano empatia e instaurano velocemente un legame emotivo, anche se fanno qualche errore.

Non puoi smettere di essere timido dall’oggi al domani, ma puoi cominciare da subito a sembrare un timido sicuro di sé. E se qualcosa va storto, fatti una bella risata.

Questo è un ottimo modo per cominciare a sconfiggere il mostro della timidezza.

Come Non Essere Timido Con la Ragazza Che Ti Piace?

Un timido teme il giudizio delle altre persone, figuriamoci quello della ragazza che gli piace.

Se una persona ci piace, nella nostra testa creiamo delle aspettative nel momento in cui interagiamo con lei. Questo è uno degli errori più grandi nei rapporti interpersonali. Meglio mettere da parte qualsiasi aspettativa e lavorare lentamente, con metodo.

Il miglior modo per non essere timido con la ragazza che ti piace è migliorare la tua autostima, ma per ottenere questo risultato serve tempo.

Se non hai fretta, allora siamo a cavallo. Ci sono delle azioni concrete che puoi fare per aumentare la considerazione di te stesso:

  • Pratica la meditazione; senza addentraci troppo nell’argomento, meditare aiuta a controllare le emozioni e a gestire i pensieri.
    Trovarti vicino alla ragazza che ti piace continuerà a farti provare emozioni forti, ma imparerai a conviverci fino a gestirle
  • Dedicati ad attività che ti piace fare, sarai entusiasta e gli altri se ne accorgeranno, anche la ragazza che ti piace. Trasmetterai energia positiva
  • Inizia nuovi passatempi, magari qualcosa che va di moda (un corso di ballo, padel, la meditazione di cui sopra), avrai nuovi argomenti di conversazione e sarai più interessante.
    Oltretutto conoscerai nuove persone e questo si rivelerà utile per il punto successivo.
  • Esci spesso in gruppo, osserva i comportamenti delle persone che ti hanno colpito e le reazioni degli altri.
    Se frequenti più gruppi puoi sperimentare imitando i comportamenti e gli argomenti di discussioni che hai trovato interessanti

Se invece hai poco tempo a disposizione, ci sono degli stratagemmi che puoi utilizzare. Se non puoi migliorare velocemente la tua autostima, puoi comunque sembrare una persona sicura di sé:

  • Migliora il tuo vestiario e cura il tuo aspetto, anche se ti hanno detto migliaia di volte che non è così, una persona vestita bene e curata trasmette più sicurezza
  • Scopri cosa piace alla ragazza in questione, questo potrebbe essere uno degli argomenti per rompere il ghiaccio. Qualche esempio? L’ultimo libro letto, la serie tv preferita e così via
  • Sfrutta la comunicazione non verbale, è realmente efficace: guardala negli occhi, dimostra interesse, osserva le sue reazioni a determinati argomenti (come ad esempio un complimento), ripeti i comportamenti che hanno dato risultati positivi, avvicinati poco alla volta e se avverti una reazione negativa, torna sui tuoi passi

Come Comportarsi Con Una Ragazza Se Si È Timidi?

Ci sono alcuni comportamenti tipici delle persone timide che sono da evitare assolutamente, di conseguenza è corretto fare il contrario.

Se hai dei dubbi su come superare la timidezza con una ragazza, segui queste semplici azioni e resterai stupito di quanto sia facile interagire in modo positivo.

Una persona timida evita lo sguardo delle persone con cui parla. Quindi sforzati di fare il contrario: cerca il contatto visivo e mantienilo. Se l’argomento di conversazione lo permette, sorridi.

Un timido pensa di non avere nulla di interessante da dire e per questo motivo lascia sempre parlare gli altri.

Evita questo comportamento. Se pensi di non avere niente di interessante da dire, ricordati questa semplice regola: più di ciò che dici, conta il modo in cui lo dici. La gente tende a ricordare le emozioni che prova quando parla qualcuno più dei concetti espressi.

Sfrutta a tuo vantaggio questa abitudine, imponiti di avere un tono sereno, divertente o autoritario a seconda delle circostanze, anche se pensi che quello che stai dicendo non sia importante.

Chi è timido cerca di controllare le proprie emozioni e si nasconde dietro un’armatura di educazione e formalità (comportamenti mai sbagliati, ma non sempre vincenti), anche quando la situazione esige altri modi di fare. Una persona sicura di sé non si vergogna di dire e mostrare quello che prova, ovviamente senza esagerare.

Una persona timida evita di stare al centro dell’attenzione. Chi sta al centro dell’attenzione piace molto alle ragazze. Non farlo capitare apposta, ma se succede, non evitarlo. Vivi al 100% ogni momento con spontaneità e goditi i risultati.

Come Superare la Timidezza in Psicologia

Bernardo J. Carducci, professore di psicologia presso la Indiana University Southeast è stato uno dei più grandi studiosi di questo fenomeno e delle sue dinamiche.

Con la sua associazione “Shyness Research“, fondata nel 1997 nella stessa università dell’Indiana, si è impegnato ad aiutare i timidi a diventare “successful shy” (timidi di successo) con risultati eccellenti.

Il prof. Carducci, sostenitore della cosiddetta psicologia dell’accettazione, affermava che era sbagliato lavorare “contro” la timidezza, era invece fondamentale accettarla, capirne le motivazioni e modificare ciò che si fa, non ciò che si è.

Sosteneva che la migliore strategia da utilizzare per vincere la timidezza è quella di coinvolgere gli altri in una conversazione.

Analizzò gli step tipici di una conversazione: come iniziarla, come proseguirla e come terminarla, lavorando anche su come creare una connessione con il proprio interlocutore.

Barbara Markway, una delle maggiori esperte di psicologia legata a fenomeni di ansia e timidezza e autrice di numerosi libri sull’argomento, suggerisce 6 semplici trucchi che, partendo da assiomi di psicologia, aiutano concretamente le persone timide nella quotidianità, correggendo comportamenti sbagliati:

  • Accetta l’ansia e la timidezza come sensazioni reali, necessarie e utili. L’ansia è una normale risposta alla percezione di un pericolo. Viviamo in una società di persone interconnesse, il giudizio degli altri è importante, e garantisce l’armonia di un gruppo sociale. La timidezza ce lo ricorda, anche se a volte in modo esagerato; capire che è una sensazione reale e necessaria e che non va annullata, ci aiuterà a conviverci e a gestirla
  • Respira profondamente. Si tratta del principio base della meditazione: focalizzarsi sul respiro per placare stati ansiogeni. Imparare a respirare ci aiuta a rimanere centrati; avere dimestichezza con questa pratica ci permetterà di utilizzarla anche in mezzo ad altre persone
  • Sposta l’attenzione su qualcos’altro. La timidezza porta l’attenzione su di te e sul tuo disagio, aumentandolo in maniera esponenziale.
    Un trucco è quello di concentrarti solo sulla cosa che stai facendo, trascurando tutto il resto
  • Sii disposto a provare disagio, in vista dei risultati che ne conseguiranno.
    Il concetto è molto semplice, ma efficace: pensa a dopo e fai quello de va fatto
  • Preparati all’incerto. Metti da parte il desiderio di avere tutto sotto controllo e lasciati andare; accetta le cose per come vengono. Impara a confidare nella tua capacità di improvvisazione
  • Sappi che L’ansia e la timidezza ingigantiscono i pensieri fino a renderli irreali.
    Spesso la paura del fallimento ci blocca. Questo non significa che bisogna essere sempre ottimisti e positivi, ma che si debba essere concreti, critici e allo stesso tempo obiettivi.
    È sbagliato ingigantire il lato negativo di ogni situazione e trasformarla in un fallimento annunciato.
    Manda via i pensieri ansiogeni, trasformali in un atteggiamento critico, sì, ma costruttivo ed utile per il raggiungimento dello scopo

Come Faccio a Parlare Con Una Ragazza Che Non Conosco?

Per prima cosa bisogna analizzare cosa voglia dire “ragazza che non conosco”.

Significa che non sai quali siano i suoi interessi, le sue abitudini, i suoi gusti, non sai nulla del suo mondo.
Significa che la ragazza è un mistero e che nell’immediato non hai punti di contatto sui quali poter costruire una conversazione.

Ricordi cosa sosteneva il prof. Carducci? La conversazione è l’inizio di qualsiasi rapporto.

Vuoi sapere come superare la timidezza con una ragazza che non conosci?

Il segreto è avere dei punti di contatto. Se ci pensi, non è molto più semplice cominciare a parlare con una ragazza che frequenta la tua palestra, la tua scuola o uno stesso locale?

Puoi utilizzare, ad esempio, come punti di contatto un esercizio, un professore in comune, un cocktail.

Nel caso di una ragazza che non conosci, non hai immediatamente punti di contatto, o, almeno questo è quello che pensi e che ti blocca. Ci vuole poco a crearli.

Osservala attentamente, guarda come è vestita, cosa sta facendo e ,se sta parlando, ascolta quello che dice.

Ti basta solo un punto di contatto per avviare una conversazione, e una volta che ha preso il via, segui i nostri consigli:

  • Non trasformare la conversazione in un tuo monologo, anzi, lascia che sia lei a parlare di più. Tu ascolta e rinforza i suoi stati emotivi (se parla di cose allegre, sorridi, se parla di cose negative, mostrati sdegnato o arrabbiato)
  • Sfrutta quello che dice per trovare nuovi punti di contatto e continua in questo modo.
  • Metti in pratica tutti i consigli letti in questo articolo: guardala negli occhi, sorridi, dimostrati sicuro di te
  • Non avere paura di un eventuale fallimento

Metti in pratica questi consigli pratici su come superare la timidezza con una ragazza e vedrai che l’impaccio e l’ insicurezza saranno solo un brutto ricordo.

Un commento su “Come Superare la Timidezza con Una Ragazza”

I commenti sono chiusi.