Fidelizzare il Turista: 5 Consigli Per Far Tornare i Tuoi Ospiti

FIDELIZZARE IL TURISTA

Puntuali come ogni anno in questo periodo, come fossero treni delle ferrovie svizzere, sono arrivate le prime piogge e il calo delle temperature. Gli ospiti nella tua struttura diminuiscono o stai già organizzandoti per la chiusura, se la tua è un’attività stagionale.

Inizi a fare i primi bilanci, non solo economici, a pensare ai lavoretti da fare in struttura e a come dare quel tocco d’innovazione, piccola o grande che sia, da offrire ai tuoi futuri ospiti.

Tutto ottimo, ma non pensi di dimenticare qualcosa?

Questo è il momento migliore, quando il lavoro cala sensibilmente e hai più tempo libero, per pensare e creare una strategia di marketing promozionale che, come tutte, ha bisogno della sua naturale tempistica affinché sia vincente. Non pensare a pubblicizzare la tua struttura poco prima di un qualsiasi evento, non esistono tempi morti, devi essere sempre sul pezzo.

Il primo passo, quello più importante che è alla base della promozione turistica è instaurare un contatto con i clienti che hanno soggiornato da te e puntare a farli diventare ospiti abituali affinché ritornino per le prossime vacanze.

Fidelizzare il turista è l’obiettivo di ogni imprenditore, piccolo o grande che sia, ed uno dei traguardi più importanti per ogni azienda.

Ti dirò di più, in ambito turistico il ritorno non è solo economico. Se il cliente si è trovato davvero bene ed è rimasto colpito dalla tua affabilità, gentilezza e cortesia, non solo tornerà in struttura per la prossima vacanza ma parlerà bene di te sui social, con i suoi amici, conoscenti e colleghi di lavoro. È proprio lui che con la sua pubblicità diventa il promotore della tua struttura e fa crescere la tua popolarità.

L’errore comune a molti gestori è dare quasi per scontato che il cliente non tornerà più, puntando a trattarlo come un numero senza pensare a come fare per rendere speciale il suo soggiorno e fidelizzarlo. Ricorda che appena entra nella tua struttura diventa un “ospite” e ha bisogno di essere trattato e coccolato come tale.

Fidelizzare il Turista: La Cura del Cliente È l’Incentivo a Farlo Tornare

Non sei ancora convinto? E se ti dicessi che i costi per la fidelizzazione del cliente richiedono un investimento di gran lunga inferiore in attività di promozione? Pensa che li hai già conosciuti di persona, hai il loro indirizzo, numero di telefono ed email. Hai tutto l’occorrente per restare in contatto con loro e renderli ospiti abituali della tua struttura.

Ecco cinque piccoli consigli per tenere vivi i contatti con i tuoi clienti e iniziare un processo di fidelizzazione:

  1. Analizza recensioni e feedback

    Può capitare che la tua offerta, seppur di qualità, non venga percepita. Per capire se la direzione nella quale stai andando è quella giusta devi esaminare i feedback degli utenti.

    Non solo quelli online sui vari Tripadvisor, Booking o Facebook ma soprattutto ciò che il cliente risponde alle tue domande dirette durante la sua permanenza: Com’è andato il viaggio? Come procede il soggiorno, tutto bene? C’è qualcosa di suo gradimento che posso fare? Preferisce qualcosa di particolare a colazione?

    Oppure alle domande trovate sul questionario di gradimento che il cliente ha trovato in camera al suo arrivo. Gliel’hai fatto trovare, vero? 🙂

    Il cliente è la tua risorsa principale, solo ascoltandolo puoi giudicare il tuo operato per capire dove investire maggiormente o valorizzare i tuoi punti di forza.

  2. Rispondi alle recensioni online

    Capisco che alcuni siti dedicati non sempre siano ben visti ma devi considerare che prima di prenotare un soggiorno i clienti leggono sempre le recensioni di chi ci è stato prima, hanno la necessità di conoscere l’esperienza di chi li ha preceduti.

    Nonostante gli utenti siano portati maggiormente a lasciare una recensione negativa quando qualcosa non è andato bene che positiva quando tutto è stato perfetto, non devi sottovalutare la risposta alla recensione, positiva o negativa che sia. Comunica il tuo punto di vista in maniera chiara e diretta, scusati se c’è stato un disguido, fai presente che il problema tecnico è stato risolto.

    Un doveroso ringraziamento va a chi ha speso qualche minuto del suo tempo per lasciare un commento benevolo nei tuoi confronti perché gli hai regalato una vacanza fantastica. Un grazie non costa nulla!

  3. Sfrutta i social network e prendi appunti

    Nell’epoca che stiamo vivendo è difficile incontrare chi non utilizza i social network, non solo i più comuni come Facebook e Instagram, c’è chi utilizza Linkedin per un uso professionale. Hai tutto l’occorrente per scoprire passioni, interessi e hobbies di ogni tuo cliente. Instaura un rapporto familiare quando è presente in struttura, presta attenzione a ciò che ti comunica e prendi appunti.

    Le informazioni apprese ti saranno utili per personalizzare ogni proposta e contatto futuri, trasmettere l’attenzione e dedizione che impieghi nel tuo lavoro e il cliente noterà il riguardo nei suoi confronti.

  4. Usa la newsletter

    L’invio delle email è lo strumento più efficace per fidelizzare il turista. Usato con moderazione, troppi invii disturbano e inducono alla cancellazione dal tuo elenco, e periodicamente ti offre l’opportunità di comunicare direttamente con il tuo ospite.

    Puoi auguragli buon compleanno o buon anno nuovo, informarlo degli ammodernamenti fatti in struttura, del giorno di apertura della prossima stagione, ringraziarlo per essere stato tuo ospite inviandogli un’offerta personalizzata per il prossimo soggiorno. Così facendo il cliente si sentirà valorizzato e coccolato.

  5. Continua ad utilizzare i social network

    Il periodo di chiusura della tua struttura è il momento in cui con più calma e serenità puoi permetterti di continuare a mantenere vivi i tuoi canali social. Stesso discorso se non hai un periodo di chiusura e vuoi mantenere attiva la tua presenza online.

    Le tue pagine Facebook o Instagram non hanno date di apertura o chiusura, sono sempre attive e gli utenti interessati non aspettano altro che tu condivida un pensiero, un’immagine o un ricordo dell’estate appena trascorsa in maniera quasi malinconica ma allo stesso tempo trepidante nell’attesa che ritorni il periodo estivo. Devi mantenere costante l’interesse di chi segue i tuoi canali.

Questi sono solo dei piccoli input, dei piccoli suggerimenti che sono alla base della fidelizzazione del cliente, strategia vincente per la gestione e crescita della tua struttura. Ognuno ha qualcosa da aggiungere o da raccontare.

Tu cosa mi dici? Fammi sapere commentando sotto questo articolo.
 

Lettura consigliata: 10/10

Guida scritta da: Gianluca Dimonopoli di MessapiaWeb.it

Photo credit: Freerange

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *