Turismo Food Per Strutture Extralberghiere

Turismo Food Per Strutture Extralberghiere

Si sa, l’Italia è stra-piena di ricchezze enogastronomiche… è quasi una banalità scriverlo, ma occorre farlo per non dare mai per scontate che anche la tua quotidianità può essere un’esperienza fantastica per il turista che viene a trovarti.Non ci credi? Beh, continua a leggere a questa notizia.

Paesaggio e cucina sono tra gli aspetti più amati del nostro Paese a livello internazionale e i prodotti alimentari stimolano gli acquisti degli stranieri. Il turismo enogastronomico mostra dati in crescita secondo il report “Rapporto sul turismo 2016” di UniCredit e Touring Club Italiano (scaricalo gratis a questo link).

I dati del rapporto su un campione di turisti stranieri che hanno sperimentato da poco un viaggio in Italia ci dicono che il livello di soddisfazione complessivo dell’esperienza è molto elevato (85%), ben al di sopra di quello che dichiarano gli italiani (68%).

Non è un caso, dunque, se alimentari (59%) e vini (54%) rappresentino le categorie merceologiche più citate per un futuro acquisto di prodotti made in Italy.

(…) il desiderio di entrare in contatto con il mondo rurale, in contrapposizione con quello urbano ormai dominante; la presenza di attrattori “forti” (dal paesaggio alle tradizioni artigianali e alla produzione agroalimentare tipica); un servizio sempre più di qualità e in grado di soddisfare le diversificate esigenze dei turisti; una gestione “locale”, che rende il soggiorno meno standardizzato.

Un’accoglienza che piace e che registra quasi 11 milioni di presenze, di cui il 57% straniere, e con un tasso di crescita negli ultimi cinque anni di oltre il 20%.

Se tutto questo per te non è ancora abbastanza e vuoi più dati, ecco una bella infografica che ti illustra quanto sia importante il turismo enogastronomico per il nostro paese e, di conseguenza, anche per la tua struttura ricettiva:

Turismo Food Per Strutture Extralberghiere: Infografica
Turismo Food Per Strutture Extralberghiere: Infografica

Fonte: The Rise of Food Tourism – Social Media Today

Qualche consiglio utile per “cavalcare l’onda” del turismo food nella tua destinazione:

1) Metti in evidenza le tipicità gastronomiche della tua zona (sito web, social media, ecc.)
Strumenti: collezione di ricette sul tuo sito web, Pinterest, Instagram

2) Crea un pacchetto, un’esperienza da vivere prenotando la tua struttura
Strumenti: convenzioni con ristoranti locali, corsi di cucina, itinerari rurali

3) Fai campagne mirate scegliendo il giusto target di persone
Strumenti: Facebook Ads e Google AdWords

 

Fonte: Turismo Enogastronomico, Dati In Crescita E Nicchie Di Business – a cura di “InsiemePer”

Lettura consigliata: 8/10

Photo credit: InsiemePer

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *