Web Marketing Culturale: Un Punto Debole e Un’Opportunità

Web Marketing Culturale: Un Punto Debole e Un'Opportunità

Se ci pensi un attimo, il web marketing culturale e, più in generale, il marketing dei beni culturali italiani ha un grosso difetto: manca la magia del racconto!

Ed è proprio questo difetto che tu, proprietario di una piccola struttura ricettiva italiana, puoi trasformare in una clamorosa opportunità per promuovere non solo la tua attività, ma anche per dare risalto al tuo territorio, alla tua destinazione.

Ma partiamo per gradi. Ti riporto le parti più interessanti che ho trovato su questo argomento:

Oggi l’esperienza digitale modifica e arricchisce tutte le fasi di fruizione di un prodotto culturale. Proviamo a pensare al successo del tour virtuale all’interno dei luoghi di cultura che ha eliminato le barriere di spazio e tempo, arricchendo l’esperienza fisica del visitatore o alla digitalizzazione della musica con la nascita di piattaforme come iTunes o Spotify o dell’editoria con la creazione di libri digitali o degli audiolibri.

Questo nuovo modo di consumare cultura coinvolge sia gli abitanti di un luogo di interesse storico-artistico, sia i turisti che hanno a disposizione infinite possibilità di fruizione del prodotto culturale

Secondo l’analisi effettuata nel gennaio 2017 dall’Osservatorio Innovazione Digitale nei Beni e Attività Culturali promossa dalla School of Management del Politecnico di Milano su un campione di 476 musei italiani,” il 57% dei musei italiani possiede un sito web pur presentando lacune nella qualità dei contenuti o di servizi innovativi per determinate fasce di pubblico, mentre il 52% ha un account sui Social; si aggiudica il primo posto Facebook seguito da Twitter e Instagram, meno utilizzata risulta la Newsletter strumento da non trascurare in una buona strategia di web marketing culturale“.

Il problema principale di musei, teatri, biblioteche, enti lirici e musicali è la capacità di creare partecipazione e di coinvolgere attivamente gli utenti, quello che in linguaggio digitale definiamo Storytelling.

Come vedi, hai molte opportunità da sfruttare vista l’arretratezza dei siti web e contenuti digitali prodotti dalle istituzioni che dovrebbero valorizzare i nostri beni culturali.

Mi viene spontaneo dirlo… allora fallo tu! 🙂

Potresti raccontare la tua destinazione, facendo un ottimo web marketing culturale, ad esempio, attraverso:

Un bel blog turistico, così come sta facendo il B&B Pizzicato => www.pizzicatobeb.com/blog

Una newsletter, come sta facendo il Portacastello Guest House => www.portacastello.com

Una collezione di attrazioni, come il B&B Così Come a Casa => www.bbcosicomeacasa.com/attrazioni-lago-maggiore

Tutti i casi citati sono strutture che hanno scelto di affidarsi a SiamoAlCompleto per migliorare la loro visibilità su internet. Se anche tu vuoi seguire il loro esempio, scrivimi a marcellocosa @ siamoalcompleto.it
 

Fonte: Web Marketing Culturale: un futuro digitale per l’arte? – a cura di DigitalCoach

Lettura consigliata: 9/10

Photo credit: Freerangestock.com

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *